.



" Brilla nell'aria, e per li campi esulta, sì ch'a mirarla intenerisce il core"...
(G.Leopardi, Il passero solitario)


martedì 27 febbraio 2018

10# mi sfugge ogni cosa

Ho così tante cose dentro che non so da dove iniziare.
Forse vorrei starmene da sola lì dove non mi conosce nessuno, nel silenzio dei miei errori, della mia vita sbagliata.

Sono confusa. Non c'è angolo della mio vivere che non mi dimostri il contrario.
Sono in sofferenza, nessuno lo immagina.

Per la prima volta davvero non so che fare della mia vita, della mia salute, dei miei piaceri: di ME.
Andrei formattata, riprogrammata, ma questo non può accadere.
Dipende tutto da me , ma sono bloccata.

Stasera ho baciato il ragazzo per cui lavoro, ci ha girato così intorno che alla fine io ho ceduto come una ragazzina alle prime armi. Ovviamente sbagliando.

Nel pomeriggio ho parlato con la mia amica del nord, che vorrebbe tanto aiutarmi, ma non  immagina tutti i miei problemi interiori, il peso dei miei errori, le sofferenze della mia anima. Il mio dolore nel non potergli rivelare ciò che angoscia il mio vivere da sempre.

Mi sfugge ogni cosa che può recuperare la parte buona di me: dalla salute, alla scelta giusta, ai comportamenti coerenti, a ciò che provo per Matthew, all'amarmi, all'essere meno pigra e più temeraria perchè non importa se continuassi a sbagliare e a ricominciare sempre, ogni volta.

I miei migliori amici poi sono lontani e questo non mi aiuta per niente e io mi sento sola.

sabato 17 febbraio 2018

9# la semplice differenza

Mi ha detto che gli sono piaciuta quasi da subito e io ho dovuto inventarmela tutta per rifiutarlo senza ferirlo. Anche se poi un po' sempre un rifiuto per quanto delicato porta con se una piccola ferita.
Era (e forse lo è ancora anche dopo il mio no) convinto che io fossi bella e me lo ha detto diretto.

Mah! oddio dove trovano in me questa cazzo di bellezza  è un mistero. 
Un mistero che mi farà impazzire prima o poi, poiché io vedo tutt'altro.

Non capisco perchè i miei occhi vedano così diversamente dagli altri. Dagli uomini.

L'essere libertina, zoccola non vuol dire essere bella...ci vuole tanto a fare questa differenza bohhh!!!!!!!

A me sembra così semplice invece.

venerdì 16 febbraio 2018

8# devo frenarmi

Ho conosciuto un collega molto interessante, ovviamente a mio avviso, ma siccome ero destabilizzata si e no che vi ho scambiato qualche chiacchiera gli ultimi due giorni del mio pseudo-lavoro. Mi capita di pensarlo a volte, mah! boh! chissa!

Matthew è il desiderio onnipresente, ma non mi sento per niente bella in genere, figuriamoci in questo momento, sono in sofferenza duplicata. Odio la lontananza, la mia bassa autostima come donna e come persona il bisogno frequente che ho di lui e non poterne godere come sarebbe giusto per me e per lui.

Il perito che sto aiutando, oggi mi ha scritto:... " che sono bella che non devo sciuparmi. io tvb" chiude i messaggio con " baci ".  Io sono in difficoltà e questo è un problema serio.
Ora seduco inconsapevolmente pure e anche le persone sbagliate.

Sono una donna troppo libera, gli uomini si fanno una idea errata di me.

Devo frenarmi.


giovedì 15 febbraio 2018

7# questo mio ricominciare ogni volta

Per me sempre lontane le cose belle., emozionanti, stimolanti.
Sembro nata per evitare ogni meglio, bene e piacere.

Le risposte a ciò sono l'infinità mia ricerca di senso a cui non arrivo mai.

E questo ricominciare in solitudine, in sofferenza, distante mi segna irrimediabilmente ogni volta cuore e anima.

domenica 11 febbraio 2018

6# condizioni estreme

Solitudine,
silenzio, 
malinconia.

Certo che si continua a vivere, ma in condizioni estreme per la psiche.

giovedì 1 febbraio 2018

5# disoccupata

Oggi il mio primo giorno dell'anno da disoccupata.
È terminata la mia esperienza lavorativa, semmai così si possa definire questa mia ennesima illogica decisione di tuffarmi in acque poco sicure.
Era come avevo percepito sin dall'inizio ed è  finita esattamente come mi aspettavo: nella piena inconsapevolezza di buon samaritano del mio capo. Ma è tempo  e premura persa fargli capire che lui per primo ha bisogno di aiuto e che il soccorritore di altri  é cosa ben diversa.

Comunque ora mi organizzo per ritornare al paesello devo curarmi, sono caduta troppo in basso fisicamente e in salute.

E  come quando ero a Tirana solo l'ultimo giorno ho concretamente approcciato con un lui che mi sarebbe piaciuto sedurre. Non è proprio una sfiga: ho il suo recapito telefonico ^__^. Chiudo questo post sorridendo poiché tanto mi pesa la realtà fuori la porta che mi aspetta,