mercoledì 18 novembre 2020

17/ non è affatto facile

Continua ancora la mia storia per così dire sentimentale (giusto per capirci insomma).

Non riesco a staccare.  E' un amico ormai, non provo nemmeno più attrazione. E' un mese che ci rifletto. E' sempre così la conclusione, è un carissimo amico a cui voglio immensamente bene, ma null'altro.  Si è rotto qualcosa o, forse, mi aspettavo che mi travolgesse qualcosa che non mi ha travolto. Apprezzo la sua immensa cultura, la sua bravura lavorativa, ma non basta. Direi proprio che non basta per una relazione di coppia. Non so come si possa fare per staccarsi, sto aspettando un lavoretto lontano e magari prendere la palla al balzo, ma nulla, il destino non mi viene incontro, mi è avverso e aspira a punirmi. Si. Perchè "lasciare" adesso per me è punizione, è cattiveria per la mia sensibilità e per il cuore.

Procede pertanto, il mio divenire di pensiero per una risoluzione non traumatizzante. 

Non è affatto facile. A tratti è doloroso.

giovedì 5 novembre 2020

16/in colpa

Mi sento profondamente in colpa nel prolungare questa storia chiamiamola così "sentimentale". Da qualche giorno mi sento in gabbia, non libera, sento addirittura il bisogno di fuggire. 

Sto male.Non è adatto. Non voglio ferirlo. Come vorrei che mi lasciasse lui, ma non lo fará mai. Farebbe di tutto per non perdermi, è troppo chiaro. Se solo potessi allontanarmi per un po'. 

Signore aiutami. Ho imparato. Ferma tutto, non farlo soffrire. 

domenica 1 novembre 2020

15/difficoltá

Io di questi periodi partivo per Tirana: sei anni fa ed ero piena di speranze. 

Ora fatico a ritrovare ogni cosa di me.