mercoledì 18 ottobre 2017

> nota salva vita

E quindi sono in viaggio per Milano.
Per fortuna che devo proseguire, mamma che noia i milanesi, che tristezza.
Due giovani uomini viaggiano con me, sono con la testa nei PC come se non esistesse altro. Come se loro portassero avanti l'economia mondiale.
Mai un parlare di altro.
Mai un sorriso.
Solo facce serie e preoccupate.

Luce, allegria.

Per fortuna che nella bozza del mio contratto vi è citata la nota salva vita, ovvero che sono soggetta a trasferimenti, almeno, così, potrò anche darla qualche volta.

11 commenti:

  1. Mah, in effetti si dice che i milanesi siano gente un po' fredda e ossessionata con la serietà del lavoro. Io non ho mai dato troppo retta a questi stereotipi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivo quel che osservo.... Niente di più :-)

      Elimina
  2. Prendi il treno, ed in un'ora sarai tra le mie montagne, i laghi, i boschi.

    Gente peggio dei milanes, ma che splendore :-)

    Ciao bella :)

    RispondiElimina
  3. Considerato che i "Milanesi" sono in larga maggioranza gente venuta da altrove, questo post è ridicolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E cosa vuol dire....
      ??

      Elimina
    2. Andiamo a Milano insieme e ci facciamo portare da Lorenzo a cena in un ristorante fighissimo sui navigli!

      Elimina
    3. sgancia i soldi Lorenzo, cazzo, non fare il solito braccino corto

      Elimina
  4. "Due giovani uomini viaggiano con me, sono con la testa nei PC come se non esistesse altro. Come se loro portassero avanti l'economia mondiale." Già sembra una malattia comune a molti .....

    RispondiElimina